Volume 5, n.3 (2018): 117-171

In questo numero

L’Editoriale di Paolo Zona, Direttore Responsabile di HTA Focus e Amministrazione Delegato di Cluster s.r.l., riassume i traguardi raggiunti dalla rivista nei suoi primi 5 anni: 90 contributi pubblicati provenienti dalle principali Università, Strutture Ospedaliere e ASL di ogni parte d’Italia; circa 300 autori, con una forte predominanza dei Farmacisti Clinici; costante crescita degli utenti e delle visualizzazioni del sito, a testimonianza del ruolo centrale dell’HTA nei processi  registrativi dei farmaci innovativi come anche dei dispositivi e delle tecnologie in generale.

L’Overview di Francesco Caraffa pone l’accento sulle nuove linee guida per il diabete mellito che, nei pazienti con pregressa malattia CV, non controllati da metformina, indicano come prima scelta gli ipoglicemizzanti innovativi (es. incretino-mimetici) per la loro capacità, dimostrata in grandi trial, di ridurre il rischio cardiovascolare, le ospedalizzazioni, la morte. Questa nuova indicazione è stata possibile solo grazie a robusti dati di HTA che hanno confrontato l’alto costo delle nuove terapie con i risparmi ottenuti dalla riduzione delle complicanze del diabete.

Il Method di Giambastiani et al. mostra il metodo con il quale il Centro Operativo HTA Regionale della Toscana regola in maniera univoca il processo di governo delle tecnologie in funzione del loro impatto economico, organizzativo, tecnico, di processo ed etico. Lo scrupoloso rispetto delle fasi valutative e dei tempi previsti ne faranno uno strumento essenziale per la garanzia di salute e sostenibilità, oggi più che mai obiettivi prioritari della sanità pubblica.

L’Original Article di Capo et al. analizza i risultati dell’introduzione della clorexidina 2% in soluzione alcolica al 70% con applicatore sterile monouso per la prevenzione delle infezioni di sito chirurgico in cardiochirurgia. A fronte di un aumento di costo per il nuovo antisettico, la riduzione dei casi di ferite complicate, oltre a migliorare la prognosi dei pazienti, ha portato ad una riduzione considerevole sia delle giornate di degenza, sia al consumo di materiali e farmaci specifici, con conseguente importante riduzione dei costi.

L’Original Article di Marcellusi et al. mostra i risultati della Budget Impact Analysis della gestione dell’agitazione psicomotoria con loxapina inalatoria. Nel modello elaborato sulla base di una review della letteratura e dell’Expert Report del Prof. Girardi di Roma, l’utilizzo innovativo di loxapina somministrata per via inalatoria, a fronte di un aumento dei costi per il farmaco, comporta una riduzione importante delle ospedalizzazioni  e dei costi correlati, oltre che una migliore gestione del paziente e una maggiore sicurezza per gli operatori sanitari.

Il Focus on di Gambarelli et al. pone l’attenzione sui Programmi di accesso anticipato adottati dalle Aziende Farmaceutiche per rendere disponibili, per particolari categorie di pazienti, farmaci innovativi non ancora commercializzati in Italia o utilizzati fuori dalle indicazioni autorizzate. A tale proposito, AIFA pubblica la Lista programmi per uso compassionevole,  uno strumento utile per avere un quadro degli accordi attualmente in essere. Oltre che per gli aspetti clinici ed organizzativi, questi farmaci dovrebbero essere considerati con attenzione anche nella definizione del budget annuale per il loro elevato impatto sulla spesa.

SOMMARIO

Cluster Edizioni è un marchio di Cluster s.r.l.

P.IVA 07530720015

© 2019 Cluster Edizioni - tutti i diritti riservati 

  • Facebook Clean Grey
  • LinkedIn Clean Grey