Orizzonti

AIFA: Online i Report regionali sul consumo dei farmaci in Italia

12.11.2018

L’Agenzia Italiana del Farmaco ha elaborato e reso disponibili per la prima volta i Report regionali sul consumo dei farmaci nell’anno 2017. Obiettivo principale dei rapporti è fornire uno strumento a supporto della programmazione sanitaria e delle iniziative di formazione e informazione.

I Report sono stati elaborati sulla base del Rapporto OsMed 2017 e forniscono i dati di spesa e consumo, relativi sia all’assistenza convenzionata sia all’acquisto privato e da parte delle strutture sanitarie pubbliche. Ad esempio viene presentato l’elenco dei principi attivi a maggior consumo, spesa e variazione della stessa rispetto all’anno precedente e un focus su biosimilari ed equivalenti, fornendo sempre un confronto rispetto alla media nazionale.

Dall’elaborazione dei dati emerge che la spesa pro capite più alta per le prescrizioni in assistenza convenzionata si è registrata in Campania (€ 205,89 contro la media italiana di € 173,21), Abruzzo (€ 205,05) Puglia (€ 204,82) e la più bassa nella Provincia autonoma di Bolzano (€ 123,38) e in Emilia Romagna (€ 131,27). Il numero più alto di ricette pro capite è invece in Calabria (11,7, media Italiana 9,6) e il più basso sempre nella Provincia autonoma di Bolzano (5,9). Quanto alla spesa privata (A, C, Sop e Otc) la quota pro capite più bassa si rileva in Umbria (€ 80), la più alta in Liguria (€ 163 euro, a fronte di una media italiana di € 119,8). Infine la spesa per i farmaci delle strutture sanitarie pubbliche  varia da una spesa pro capite di € 239,64 della Sardegna (a fronte di una media nazionale di € 194,58) ai 139,40 della Valle D'Aosta.

I Rapporti intendono rappresentare uno strumento di benchmark  per l’individuazione delle aree di maggiore criticità e per un’allocazione più efficiente e più mirata delle risorse in ambito farmaceutico.

Leggi il Report

Cluster Edizioni è un marchio di Cluster s.r.l.

P.IVA 07530720015

© 2019 Cluster Edizioni - tutti i diritti riservati 

  • Facebook Clean Grey
  • LinkedIn Clean Grey