On-line il fascicolo n.2 del 2016

09.11.2016

Molti gli argomenti del nuovo fascicolo di HTA Focus.

L’Editoriale di Maria Grazia Cattaneo, presidente del XXXVII Congresso SIFO, Società Italiana di Farmacia Ospedaliera e dei Servizi Farmaceutici delle Aziende sanitarie, che si terrà a Milano dall’1 al 4 dicembre 2016. Il congresso, dal titolo “Facciamo quadrato per la salute di tutti: la Persona, le Istituzioni, i Professionisti, le Tecnologie” vuole rispondere ad una domanda cruciale: “Riusciremo a difendere il nostro SSN?” La via proposta parte da un “sistema” armonico, fatto di componenti capaci e oneste intellettualmente, pronte a lavorare insieme con l’obiettivo comune di tutelare la salute di tutti. In questo contesto, il ruolo ed il contributo del Farmacista del SSN deve essere la promozione della cultura dell’appropriatezza prescrittiva nel rispetto della sostenibilità delle scelte.

 

Il Method che propone la valutazione di costo-efficacia di bevacizumab vs ranibizumab nel trattamento della degenerazione maculare senile essudativa, utilizzando un modello decisionale di Markov. L’articolo si inserisce nell’annosa discussione nata in seguito all’uso intravitreale off-label di bevacizumab ed i risultati mostrano come tale farmaco possegga il miglior rapporto costo-efficacia e dunque risulti preferibile per il decisore. Al contrario il trattamento con ranibizumab risulta al di sotto della soglia di accettabilità relativa al costo del trattamento fissata dalle principali agenzie di HTA mondiali.

 

L’Original Article di Barbieri et al. che fa un’analisi di minimizzazione dei costi del trattamento delle infezioni batteriche acute di cute e struttura cutanea del sito chirurgico in pazienti sottoposti ad intervento cardiochirurgico, simulando la terapia con il nuovo antibiotico dalbavancina caratterizzato da una lunga emivita che consente la single dose. Lo studio mostra, in una casistica real life, come tale tipo di somministrazione possa incidere positivamente sui costi di un reparto cardiochirurgico, riducendo la durata della degenza e contribuendo indirettamente ad aumentare il turn-over e/o il numero di interventi.

 

L’Original Article di Agostino et al. che fa un’analisi di impatto sul budget di due antitumorali rituximab e trastuzumab sottocute. Tale somministrazione non ha vantaggi di efficacia e sicurezza rispetto all’endovena, ma migliora la compliance e riduce una serie di rischi legati alla prescrizione, allestimento e somministrazione. Ha, inoltre, benefici organizzativi per i reparti e azzera gli scarti. Anche se la negoziazione del prezzo per la formulazione sc era mirata ad avere un costo terapia pari all’ev, la Budget Impact Analysis fatta prima dell’introduzione nel PTO aveva previsto un incremento di spesa, confermato dalla verifica della spesa reale negli anni successivi.

 

Il Focus on che mette in evidenza il numero crescente di sperimentazioni, spesso di Fase I e II, condotte principalmente in campo oncologico nei centri specialistici ospedalieri. Analizza inoltre le procedure indispensabili e comuni a tutti gli studi clinici che prevedono il coinvolgimento del Farmacista Ospedaliero. Tale figura risulta fondamentale nella gestione dei farmaci sperimentali, per garantire la sicurezza, l’efficacia delle terapie e la minimizzazione del rischio clinico, grazie anche al supporto di specifici strumenti informatici di gestione e controllo.

 

Infine, la Pillola dedicata ad un dispositivo per la stimolazione carotidea in pazienti con ipertensione refrattaria e/o scompenso cardiaco. Considerate le evidenze cliniche e di costo del dispositivo, i report di HTA disponibili suggeriscono di non introdurlo nella pratica clinica routinaria, ma in un contesto di accesso controllato con registrazione degli outcome.

Vai all'ultimo fascicolo

Cluster Edizioni è un marchio di Cluster s.r.l.

P.IVA 07530720015

© 2019 Cluster Edizioni - tutti i diritti riservati 

  • Facebook Clean Grey
  • LinkedIn Clean Grey